Bambù – La Produzione

Bambù – La Produzione di ciotole, insalatiere e vassoi

Ho partecipando alla fiera Lifestyle Vietnam nel 2015 e, a seguito della fiera ho avuto l’opportunità di andare a visitare la fabbrica da cui ho acquistato le ciotole ed i vassoi di bambù.

La visita è stata molto interessante, e mi sono reso conto di come vengono prodotti questi oggetti, molto belli ed ecologici.

Chi conosce questo piccolo sito, sa già che metto una grande passione in quello che faccio. Sono curioso, e mi piace capire come vengono prodotti gli oggetti che vi propongo.

Cerco sempre, quando possibile, di creare delle presentazioni per illustrare il processo di produzione dei manufatti in vendita.

Questo video è composto da alcune fotografie e da un breve filmato, e dura complessivamente poco più di tre minuti. L’intenzione è di farvi conoscere qualcosa di più di questi prodotti, e spero che risulti interessante anche per voi.

Mi raccomando, se non siete a casa, disattivate l’audio!

I prezzi di vendita sono interessanti, visto che, grazie alla partecipazione alla fiera, ho acquistato i materiali direttamente dalle aziende che li producono.

La produzione di oggetti in bambù coinvolge, nella regione di Hanoi, una gran parte della popolazione rurale.

I villaggi sono pieni di artigiani dediti a varie lavorazioni, tutte artigianali.

La prima parte della produzione avviene proprio nei villaggi. É qui che arriva il bambù, direttamente dalle piantagioni delle regioni montuose del nord Vietnam.

Occorrono dai 3 ai 5 anni affinché il bambù raggiunga la crescita e le dimensioni richieste per questo tipo di lavorazione. Vengono utilizzate solo le sezioni comprese tra un nodo e l’altro delle canne di bambù. Le sezioni arrivano già seccate, e già tagliate in sezioni lunghe circa 80 cm. In una prima fase, le sezioni di bambù vengono immersi in acqua per circa tre mesi, per eliminare la presenza degli insetti parassiti del legno.

Una volta essiccato, il bambù viene tagliato in piccole strisce di circa 0,5 cm di larghezza.

Viene scartata la parte esterna che non può essere lavorata, ed ogni listello viene assottigliato ed uniformato di spessore per essere lavorato correttamente.

I listelli vengono poi passati in una piccola pressa che ammorbidisce le fibre ed incurva il bambù che dovrà poi essere arrotolato.

Vengono “assemblati” dei dischi, simili a sottopentola, arrotolando i listelli di bambù uno  dentro l’altro, creando dischi di misura e forma differente in base alla dimensione dell’oggetto da produrre.

I dischi vengono applicati su uno stampo di pietra e modellati a mano e martello per ottenere la forma desiderata.

I prodotti, ormai abbozzati, vengono spennellati di colla per fissare tra loro i vari listelli di bambù, che fino ad ora erano semplicemente accoppiati a pressione.

I manufatti vengono fatti asciugare all’aria aperta e poi levigati con l’ausilio di polvere di pietra, creando una superficie totalmente liscia ed uniforme.

A questo punto finisce la fase di lavorazione svolta nei villaggi, e i prodotti sono pronti per la fabbrica, per le fasi di lavorazione e finitura.

In fabbrica, ogni ciotola vassoio o recipiente viene sottoposto ad altre fasi di levigatura per ottenere l’effetto liscio desiderato.

Quattro passaggi di levigatura, a macchina e a mano, utilizzando una grana sempre più fina. Il fondo di verniciatura viene preparato con una lacca trasparente, per essere successivamente colorato nel colore prescelto.

Eventuali difetti vengono corretti, rimettendo l’oggetto in lavorazione.

Adesso non rimane altro che controllare la qualità del’oggetto, per poi passare alla fase di imballo e di spedizione.